I tecnici del futuro si formano all’Archimede con Toyota

 

L’istituto tarantino tra le scuole che in Italia aderiscono ad un avanzato programma di formazione scuola-lavoro

L’Archimede di Taranto è tra i più prestigiosi istituti professionali e tecnici d’Italia in cui, ormai da vent’anni, l’azienda automobilistica Toyota attua uno specifico programma di addestramento finalizzato ad una gara di abilità tra i migliori studenti con possibilità di assunzione presso le concessionarie Toyota in Italia.

Il T-TEP (acronimo di Toyota Technical Education Program) è, infatti, un’esperienza didattica nata nel 1995, già sperimentata con successo in tutto il mondo e che, grazie all’intesa con il Ministero dell’Istruzionedell’Università e della Ricerca (MIUR), Dipartimento per l’Istruzione, si svolge presso diciannove scuolesparse sul territorio nazionale.

Una straordinaria sinergiache accorcia, quindi, le distanze tra gli studenti e il mondo del lavoro, grazie ad una serie di attività di formazione avanzata per la preparazione dei futuri tecnici dell’assistenza automobilistica.

Complessivamente, le scuole T-TEP gestiscono un corso di formazione di cinque anni, suddiviso su due livelli: un primo corso di tre anni alla fine dei quali viene rilasciata unaqualifica regionale di “Operatore alla riparazione dei veicoli a motore” e un successivo diploma di “Manutentore dei mezzi di trasporto”.Dal 1995 a oggi il programma ha contribuito allaformazione di oltre 10.000 giovani, parte dei quali già lavora con le mansioni di tecnico specializzatonel settore Automotivee, in alcuni casi, presso concessionarie della rete Toyota e Lexus in Italia. Lo scorso dicembre si è tenuto a Roma, nell’auditorium della Toyota Motor Italia, un incontro tra funzionari del MIUR, responsabili di Toyota, dirigenti delle scuole aderenti al programma T-TEP e relativi referenti. Per l’Archimede, vi hanno preso parte il dirigente scolastico, Patrizia Capobianco, e il professor Antonio Cagnazzo, referente d’istituto del progetto T-TEP.      

Nell’occasione - preziosa per rinsaldare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro - sono state gettate le basi per il rilancio del Progetto T-TEP 2.0, in linea sia con la nuova riforma dei professionali, sia con le nuove competenze richieste nel settore automotive che sta vivendo una significativa fase di passaggio dalle auto con motore a combustione interna ad auto “ibride” con propulsore elettrico.Il noto brand giapponese si sta, dunque, preparando ad affrontare le nuove sfide del mercato automotive del prossimo decennio con una vera e propria “rivoluzione” della rete di vendita e di service e, in particolare, delle concessionarie/officine meccaniche che si devono arricchire di nuove figure professionaliche potranno essere preparate proprio presso l’Istituto Archimede. Si parla, in particolare, diService advisor (accettatore), Contactadvisor (addetto alla consulenza), Customeradvisor (addetto alla consegna), Workshop master technicial (responsabile d’officina) e Warehouse manager (responsabile di magazzino). Pertanto il progetto prevede che Toyota fornisca gratuitamente tute di lavoro per una classe dell’istituto ogni anno, l’uso gratuito di una stazione di diagnosi per auto ibride Toyota e il comodato d’uso di un’auto Toyota ibrida di nuova generazione appena immatricolata, che verrà cambiata ogni anno per far esercitare gli alunni sulle ultime novità del mercato automobilistico Toyota.

La scuola, provvede a formare i docenti con i corsi di aggiornamento presso Toyota Motor Italia (Roma), e a curvare la programmazione dell’istituto dell’indirizzo genericoMAT (Manutenzione e Asssistenza Tecnica) verso la “Manutenzione sui mezzi di trasporto”con le competenze richieste dalla Toyota e a partecipare annualmente alla gara nazionale Toyota (T-TEP skill contest). Quest’anno si svolgerà la quattordicesima edizione della garache consiste incinque prove (una teorica e quattropratiche), a cui parteciperà un alunno di ciascuno dei diciannove istituti aderenti all’iniziativa. Il vincitore trascorrerà l’estate in una concessionaria Toyota con successiva proposta di assunzione. Una speciale iniziativa, insomma, che fornisce ai ragazzi supporti didattici concretied aggiornatiperché possanoaccostarsi al meglio alle due aree didattico-professionali fondamentali per la loro preparazione. Innanzitutto, lo studio teorico di tutta la moderna tecnologia automobilistica attraverso un corso completo sulle tecnologie dell’auto moderna e sulle tecniche di diagnosi e di riparazione dei veicoli Toyota e Lexus, con manuali di officina aggiornati consultabili via web, relativi a tutti icomponenti elettrici e meccanici dei sistemi attualmente installati sui veicoli, con pannelli appositamente sezionati (cut-awayparts) per fini didattici, e manuali d’uso dei simulatori T-TEP, dedicati alla conduzione di esperienze di laboratorio.E poi lo studio pratico delle metodologie operative della moderna manutenzione automobilistica, attraversoun’auto ibrida di ultima generazione perfettamente funzionante,con relativa stazione di diagnosi, oltre all’auto già in possesso dell’istituto per esperienze sui motori a benzina, sui sistemi frenanti e di controllo della trazione, sul sistema common rail, etc.

Visite: 35