All’Archimede il fashion è di casa

Il diploma di operatore della moda: una scelta vincente per un settore lavorativo in costante espansione

 

Moda: non solo un fenomeno di costume, ma un vero e proprio stile di vita, che dà subito l’idea di un’epoca o di una società. Il suo mondo sfavillante attrae tantissimi giovani che sognano di entrarne a far parte. Un sogno che, però, prima delle sfilate, richiede molto studio, fatica e impegno. In Italia il“sistema moda”oggi registra circa 82mila imprese attive con un fatturato di 78 miliardi di euro: è una filiera che abbraccia svariate attività economiche manifatturiere e che dà lavoro ad oltre mezzo milione di persone.

Per questo, un ruolo fondamentale tra i percorsi professionali di studio offerti dall’IISS Archimede di Taranto, è svolto dall’indirizzo Industria e Artigianato per il Made in Italy opzione “Produzioni tessili sartoriali”.      Il corso si articola in un primo biennio che mira a fornire una solida preparazione di base incentrata sui tre assi dell’istruzione (linguaggi, storico-sociale, matematico-scientifico-tecnologico), affiancata da discipline di indirizzo che introducono gradualmente lo studente alle conoscenze specifiche del mondo della moda. Nel successivo triennio gli insegnamenti di indirizzo caratterizzano in maniera più marcata il percorso di studi per permettere agli allievi di acquisire una conoscenza specifica dei materiali e dei processi produttivi per poter ideare il prodotto moda. Gli studenti acquisiscono le competenze specifiche nell’ambito delle diverse realtà ideative e creative, progettuali, produttive e di marketing del settore tessile, dell’abbigliamento e dei prodotti moda. Il percorso ha una durata quinquennale e si conclude con il conseguimento del diploma di “Operatore del settore moda”, permettendo l’accesso in aziende della filiera tessile, a tutte le facoltà universitarie o a corsi di specializzazione post-diploma. L’obiettivo della scuola è, quindi, anche quello di promuovere un contatto costante tra gli studenti e il mondo delle aziende. Tra le tante attività svolte dagli allievi che frequentano questo indirizzo, spiccano, infatti, gli incontri con le imprese del settore tessuti e dell’abbigliamento, gli stage aziendali, l’alternanza scuola lavoro a partire dal secondo biennio. Durante la MAS Week (Modern Apulian Style) dello scorso ottobre, festival dedicato alla creatività, l’IISS Archimede ha collaborato all’evento “Scuola e moda vestono la solidarietà” per cui gli abiti realizzati dall’estro e dall’energia creativa degli studenti proiettate verso il bene comune della solidarietà, hanno sfilato presso il salone di rappresentanza della Provincia di Taranto a sostegno della Fondazione ANT in nome dell’eleganza senza tempo. In occasione delle sfilate, le acconciature delle studentesse-modelle in passerella sono sempre state curate dai Viennesi parrucchieri, un esempio di come questo settore lavorativo favorisca la sinergia tra varie professionalità. I gioielli indossati dalle ragazze, invece, sono stati gentilmente messi a disposizione da Creazioni di Giò di Giovanna Pace. Anche l’inaugurazione dell’anno scolastico, alla presenza dell’allora ministro Fioramonti, una sfilata di abiti creati dagli allievi, dal titolo “Fashion sea”, ha raccontato i colori e le sfumature dei vari paesaggi marini simbolo del nostro territorio. Nello stesso periodo, la scuola ha partecipato al Trofeo del Mare non soltanto con numerosi atleti in gara frequentanti l’indirizzo “Trasporti e logistica” dell’ex nautico dell’Archimede, ma anche con una sfilata di grande successo ispirata al tema marino. Ultimo esempio tra i tanti, il Gran Galà di Natale del 21 dicembre scorso, organizzato dal FAS e dalla scuola portamento modelle “Elegance”, durante il quale in passerella hanno sfilato abiti disegnati e realizzati a mano dagli allievi dell’Archimede con il pregio di essere pezzi unici.

L’IISS Archimede attraverso l’indirizzo moda promuove la valorizzazione del “Made in Italy”, un settore in costante espansione e all’attenzione degli stackholders del mondo imprenditoriale a cui la scuola deve sempre far riferimento per il giusto orientamento lavorativo delle giovani generazioni. La moda stessa può essere considerata come la storia di una civiltà in continuo divenire. “I vestiti che preferisco sono quelli che io invento per una vita che non esiste ancora, il mondo di domani”.Pierre Cardin

Visite: 82